4 Ottobre 2021

ARCHIVIO MARAMOTTI

Fino al 31 dicembre 2021 la Collezione Maramotti presenta un rinnovato percorso dell’esposizione permanente attraverso una selezione di documenti e materiali della propria biblioteca e dell’archivio d’arte.

Percorrendo le sale che ospitano in permanenza oltre duecento opere dagli anni cinquanta ad oggi, una serie di vetrine pop-up contengono fotografie, documenti, disegni, libri d’artista ed ephemera su alcuni degli artisti esposti, ampliando il contesto della loro ricerca e offrendo prospettive aumentate sul percorso espositivo.

I materiali relativi ad Alighiero Boetti, Eliseo Mattiacci, Mario Schifano, Pino Pascali, Jannis Kounellis, Sergio Lombardo e Cesare Tacchi testimoniano, al primo piano, la vitalità e il fermento artistico in Italia negli anni sessanta e settanta. Al secondo piano, l’energia e la creatività della scena pittorica newyorkese negli anni ottanta e novanta è raccontata attraverso documentazioni sul lavoro di Eric Fischl, Julian Schnabel ed Ellen Gallagher.

Queste vetrine vanno a integrarsi a una serie di contenuti digitali messi a disposizione nelle sale tramite codici QR già a partire dal 2020, per aprire ed espandere nuovi sguardi sulla raccolta.

La mostra è allestita nelle sale della collezione permanente ed è accessibile solo visitando la stessa.
La visita alla collezione permanente è gratuita, accompagnata, su prenotazione e riservata a un massimo di dieci visitatori per volta.
Le visite iniziano nei seguenti orari: giovedì e venerdì ore 15.00; sabato e domenica ore 10.30 e ore 15.00.
L’apertura al pubblico della Collezione è soggetta alle disposizioni governative per il contenimento della pandemia.

Tel. 0522 382484
Email: rsvp@collezionemaramotti.org

in breve